Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale

Coloro che avessero risposto ad un'email sospetta fornendo le proprie credenziali, o coloro che non riuscissero più ad entrare nei servizi on-line di Ateneo (posta elettronica, area riservata, SOL, wifi ...), anche causa di un reset delle credenziali effettuato in via cautelare, devono nel preciso ordine indicato:

  1. cambiare la propria password da un dispositivo ritenuto affidabile e non compromesso. Per cambiare la password è necessario collegarsi all'indirizzo https://idm.unipg.it, accedendo con le proprie credenziali e utilizzando la funzione "Cambia password". Se il proprio account di Ateneo fosse stato bloccato, o non si ricordasse la propria password, utilizzare la funzione "recupero nome utente e password tramite e-mail privata".
    Si sottolinea l'importanza di:
    • non utilizzare vecchie password già utilizzate in passato, in quanto potrebbero essere state già compromesse;
    • non utilizzare le Credenziali Uniche di Ateneo per accedere a servizi on-line, social o altri siti NON gestiti dall'Università.
    • consultare tutte le informazioni utili sulla generazione della password, disponibili nella pagina "come scegliere una password".
  2. controllare, con specifici software antivirus/antimalware aggiornati, che i propri dispositivi (pc, tablet, smartphone, etc.) non siano stati compromessi;
  3. in caso di sospetto e/o avvenuto accesso non autorizzato ad uno dei servizi on line di Ateneo, come ad esempio al proprio account di posta istituzionale, l'utente dovrà fornire quanto prima la segnalazione di violazione dei dati personali, utilizzando la procedura indicata sul portale di Ateneo:
    https://www.unipg.it/protezione-dati-personali/segnalazione-violazioni
    Qualora l'utente non intenda inviare tale segnalazione, dovrà comunicarlo via e-mail all'indirizzo comunicazione.violazione@unipg.it, specificando il motivo;
  4. comunicare l'effettuazione dei primi tre punti all'indirizzo e-mail: ufficio.informatica.amministrazione@unipg.it.
    Solo dopo tale comunicazione verrà ripristinato il normale funzionamento del servizio;
  5. verificare che le impostazioni del proprio account di posta non siano state modificate da persone non autorizzate. Seguire la guida grafica "controllare la configurazione del proprio account di posta".

 

Vai a inizio pagina
Sommario
×