Università degli Studi di Perugia

"Donne al centro", mostra urbana dedicata alle figure femminili importanti nella storia locale - giovedì 11 novembre, alle 15, l’inaugurazione nella Sala della Vaccara

Una mostra urbana dedicata alle donne che hanno avuto un ruolo importante nella storia locale nei periodi medievale, moderno e contemporaneo, con il focus che, per il medioevo, si concentra su Perugia e si va poi allargando, fino a comprendere l’intera Umbria per l’età contemporanea. 


Si intitola Donne al centro” ed è stata organizzata e realizzata dalle dottoresse Emanuela CostantiniFrancesca Guiducci e Stefania Zucchini del Dipartimento di Lettere – lingue, letterature e civiltà antiche e moderne dell’Università degli Studi di Perugia, con la collaborazione dello stesso Dipartimento e del C.U.G. d’Ateneo. La mostra si avvale inoltre della consulenza di un comitato scientifico che comprende, oltre alle organizzatrici, Alvaro Fiorucci, Silvia Fornari, Valerio Marinelli e Mario Tosti, e del contributo di oltre trenta studiose e studiosi che hanno realizzato le schede relative alle singole figure femminili. 

“I piccoli pannelli che abbiamo previsto saranno esposti, dal giorno dell’inaugurazione sino al 19 dicembre, nelle vetrine di alcuni negozi del centro storico di Perugia – spiegano le curatrici della mostra -. L'idea è quella di creare un percorso cittadino, o meglio tre percorsi, per i tre periodi storici, medievale, moderno e contemporaneo, le cui tappe sono collegate ad altrettante schede online, che vanno a costituire, tutte insieme, una vera e propria mostra virtuale, visitabile all’indirizzo web www.donnealcentro.eu”. 

L'inaugurazione dell’esposizione è in programma a Perugia, nella Sala della Vaccaragiovedì 11 novembre 2021, alle ore 15.   

Porteranno i saluti istituzionali il Prof. Maurizio Oliviero, Magnifico Rettore dell’Ateneo perugino, Leonardo Varasano, Assessore alla Cultura del Comune di Perugia, Caterina Grechi, Presidente del Centro Pari Opportunità della Regione Umbria, Mario Tosti, Delegato alle Umane Risorse dell'Università degli Studi di Perugia, Silvia Fornari, Presidente del Comitato Unico di Garanzia dell'Università degli Studi di Perugia.  

Seguiranno gli interventi di Giovanna Botteri, giornalista Rai (in collegamento), Erika Bellini, Presidente Federpreziosi - Umbria, Francesca Cassano, Presidente AIDDA - Umbria, Maria Concetta Mattei, Direttrice della Scuola di Giornalismo Radiotelevisivo Rai, Maria Angela Turchetti, Direttrice del Museo Archeologico Nazionale dell'Umbria. 

La mostra, nella sua doppia versione materiale e virtuale, sarà accompagnata da tre conferenze che si terranno a Perugia, presso il Dipartimento di Lettere:  

giovedì 18 novembre 2021, ore 17.30, Gipsoteca, Palazzo Pontani, via dell’Aquilone 7:  

Marina Montesano (docente di Storia Medievale - Università degli Studi di Messina), ‟Streghe, L’Umbria e la genesi di un’accusa”. Introduce Maria Grazia Nico, già docente di Storia medievale dell’Ateneo perugino;  

venerdì 29 novembre 2021, ore 17.45, Sala delle Adunanze, Palazzo Manzoni, Piazza Morlacchi, 11:  

Simona Feci (docente di Storia Moderna – Università degli Studi di Palermo). Introduce Erminia Irace, docente di Storia moderna dell’Università degli Studi di Perugia;  

 - giovedì 9 dicembre 2021, ore 18.00, Sala delle Adunanze, Palazzo Manzoni, Piazza Morlacchi, 11:  

Daniela Grignoli (docente di Sociologia – Università degli Studi del Molise), ‟L’impatto della pandemia sul benessere delle donne”. Introduce Silvia Fornari, docente di Sociologia Generale presso lo Studium.  

Condividi su
Visualizza la versione precedente del portale